Riformata la professione delle guide turistiche. Ma le aree interne con poco turismo come fanno?

Da poco è arrivata all’approvazione della Camera la nuova, e tanto attesa, riforma della professione delle guide turistiche (qui il testo).
Finalmente, è cosa buona.
Finalmente la legge prevede l’indizione di un esame annuale, una maggiore tutela dei professionisti e maggiore attenzione alla lotta all’abusivismo diffuso.

Finalmente si, ma avrei voluto leggere anche qualche elemento utile per lo sviluppo delle aree dove il turismo è poco e dove l’esercizio di questa professione non è conveniente, dove magari il turismo si vuole far crescere e non ci sono ancora grandi numeri (come ad esempio l’Alta Irpinia).

All’art. 3 comma 2 della Legge si prevede anche che “Non sono richiesti i requisiti di cui al comma 1 del presente articolo per l’esercizio della professione su base temporanea e occasionale ai sensi dell’articolo 6, comma 1, lettera a). I medesimi requisiti non sono richiesti nel caso di aperture straordinarie, organizzate da persone giuridiche ed enti del Terzo settore, di siti non qualificabili come istituti o luoghi di cultura per le visite svolte senza l’ausilio di guide turistiche, per le quali sia esclusa qualsiasi forma di pagamento o di iscrizione. Tali aperture straordinarie possono essere autorizzate dal Atti Parlamentari — 3 — Camera dei Deputati XIX LEGISLATURA A.C. 1556 Ministero del turismo, previa presentazione, non oltre trenta giorni prima, di un’istanza da parte dell’interessato”. Con un piccolo spiraglio per luoghi poco turistici aperti straordinariamente.

In ogni caso non vedo nulla che attenzioni una problematica per il settore: soprattutto nelle aree interne, dove i professionisti mancano e dove spesso essi non hanno interesse economico ad esserci per via dei piccoli numeri.
Possibili soluzioni alternative per aiutare ad avere gente preparata ad accogliere i turisti ne abbiamo? In questa legge no.

Nel settore turistico si chiede sempre più professionalità e si richiama sempre più alla professionalità, oltre che al rispetto delle regole. Sono pienamente d’accordo.
L’unico modo per crescere nel settore infatti è quello di affidarsi a persone preparate con le competenze giuste, oltre che retribuirle adeguatamente riconoscendo i titoli ottenuti e l’esperienza professionale acquisita nel tempo.

E tutto ciò è lecito, vero e assolutamente condivisibile dove i turisti ci sono e dove il turismo è l’economia trainante: gli abusivi vanno combattuti.

Mi riferisco a guide, accompagnatori e “organizzatori dei viaggi della domenica” che operano nel settore senza alcun titolo e senza alcuna autorizzazione.
In queste aree i non autorizzati sono dannosi perché mostrano approssimazione, non professionalità e sicuramente non pagano le tasse. Danneggiano l’economia e rubano il lavoro a chi, giustamente, ha studiato e reclama diritti, a prezzi stabiliti per legge e giusti per quelle aree (es. Pompei, Napoli, Roma, Firenze, ecc.). Qui servono loro.

Ma mi chiedo: nei luoghi in cui i turisti non ci sono o sono pochi come si fa? Questa legge cosa prevede in merito? Come aiuta le aree con pochi turisti ad avere professionisti in tal senso?
Ad esempio in molte aree interne dell’Italia (parlo soprattutto di luoghi dove le presenze sono basse e i pernottamenti quasi inesistenti, come le aree SNAI – es. sempre l’Alta Irpinia -) che vogliono provare ad investire nel settore aumentando e garantendo servizi come facciamo?

Mi spiego meglio: i professionisti del settore per questioni economiche vanno soprattutto dove i turisti sono presenti, dove trovano domanda e riescono a guadagnarsi lo stipendio. Chiaramente.
Ma in Alta Irpinia, ad esempio, come si fa? I professionisti, per i bassi numeri, non hanno nessun interesse a garantire servizi e presenza e, allo stesso tempo, se si vuole provare ad avere delle visite guidate c’è bisogno di loro, se vogliamo accompagnare un gruppo anche.
Ma loro molto probabilmente non verrebbero: non gli conviene.
Inoltre i territori non possono garantire le cifre alte previste dai tariffari, perché i numeri sono ancora bassi, non sarebbe possibile retribuirli nel modo giusto, a volte non sarebbe possibile retribuirli.

Il classico cane che si morde la coda.

La soluzione allora provo a proporla io, e la propongo ai senatori che possono cambiare ancora qualcosa: scatenerò il putiferio tra le guide e gli accompagnatori ma qualcuno deve pur fare e dire qualcosa.

Sappiamo tutti che la competenza nel settore turismo è una questione regionale (almeno fino all’entrata in vigore di questa legge), che è regolamentata e gestita diversamente da ogni regione: ciò vale quindi, anche per le professioni turistiche per eccellenza (Guida Turistica, Accompagnatore Turistico e Direttore Tecnico di Agenzia di Viaggio) e per tutte le altre.
Per poter esercitare queste 3 professioni è necessario superare un esame regionale/nazionale e ottenere l’abilitazione, oltre che iscriversi ufficialmente nei rispettivi elenchi professionali.
Spesso questo esame è difficilissimo e i bandi per abilitarsi sono molto rari.
In tal senso le liberalizzazioni del buon Pierluigi Bersani hanno fatto molto, dando la possibilità a tanti laureati vicini alle materie turistiche di ottenere queste abilitazioni in modo quasi automatico (ad esempio i laureati in Scienze del Turismo ad Indirizzo Manageriale possono ottenere il patentino di Accompagnatore Turistico senza sostenere esami), ma molto c’è ancora da fare.

In ogni caso, tornando alla domanda originaria: come aiutiamo le aree interne senza o con pochi turisti ad avere dei servizi offerti da parte di persone abilitate con professionalità?

La risposta sta in un concetto un po’ discriminatorio ma, a mio avviso, efficace a risolvere molte problematiche di piccoli Comuni, Proloco, Associazioni e altri attori che provano con fatica a “offrire servizi turistici” nelle aree interne.
Ci vogliono abilitazioni professionali di livello diverso.
Ritengo infatti assolutamente utile riuscire a costruire una norma che, da un lato aiuti i giovani e gli appassionati ad avvicinarsi al mondo del turismo nelle aree interne e, dall’altro, fornisca uno strumento che permetta ai Comuni con scarse presenze di garantire la presenza di alcuni servizi necessari allo sviluppo del turismo.
Dovremmo dare la possibilità di acquisire un’abilitazione professionale di secondo livello valevole sono in determinate aree, magari stabilendole in base alle presenze turistiche.

Semplicemente: fai un esame più facile di quello previsto, diventi una guida turistica/accompagnatore/direttore di II livello, e puoi operare solo nei comuni delle aree interne con un numero di presenze turistiche inferiore a 5.000 (o altro numero) all’anno a tariffe più ragionevoli per queste zone, che turistiche non sono ancora.

Vuoi lavorare in un’area con presenze turistiche superiori? Fai l’esame di abilitazione normale.
Ovviamente la guida di livello I potrà operare nelle aree di competenza delle guide di livello II, ma non viceversa.
In un colpo solo risolveremmo il problema dei servizi turistici nelle aree interne, daremmo nuove opportunità ai giovani e combatteremmo l’abusivismo diffuso sul tema.

Non mi pare assurdo.

Ora, guide turistiche e accompagnatori turistici massacratemi pure. Ma il problema rimane.
Mi aspetto soluzioni anche da voi, dal Governo e dalle Regioni.
La mia l’ho detta, e forse è anche una buona idea.

P.s. specifico che sono abilitato alla professione di accompagnatore turistico (n. 477 albo Regione Campania) e direttore tecnico di agenzia di viaggio.

Delibere di Consiglio e di Giunta proposte e approvate 2023-2028.

Come si misura il lavoro di un Consigliere Comunale?
Ho sempre pensato che si valutasse anche dal numero di atti che riesce a portare avanti e a far approvare.
Come nel primo quinquiennio, continuo a pubblicare tutto il mio lavoro da Consigliere Comunale.
Continuo su questa strada, nel pieno della mia trasparenza.

Qui gli atti.

DELIBERE DI GIUNTA COMUNALE

Protocollo d’intesa per la realizzazione di una rete di infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici e gestione del servizio di ricarica – approvazione. D.G.C. n° 66 del 23.05.2024

Concessione contributo economico al gruppo musicale bandistico Citta’ di Caposele – anno 2024- provvedimenti. D.G.C. n° 60 del 09.05.2024

Autorizzazione utilizzo centro fieristico nei giorni 8 e 9 giugno 2024 per l’organizzazione e la gestione dell’evento “ sele in moto 2024”- provvedimenti. D.G.C. n° 52 del 18.04.2024

Atto di indirizzo per la realizzazione di iniziative di marketing territoriale ai fini della promozione e valorizzazione delle Terre d’Irpinia nell’ambito del Festival della canzone italiana “Sanremo 2024”. D.G.C. n° 10 del 01.02.2024

Autorizzazione utilizzo centro fieristico nei giorni 18 e 19 maggio 2024 per l’organizzazione e la gestione dell’evento “ sele in hop” – provvedimenti. D.G.C. n° 09 del 01.02.2024

Progetto “scacchi a scuola – un gioco per crescere”. concessione patrocinio e supporto. D.G.C. n° 47 del 18.04.2024

Presa d’atto del contributo per l’iniziativa “Benessere In Comune “ promossa dal dipartimento per la politiche della famiglia. D.G.C. n° 35 del 28.03.2024

Approvazione progetto denominato “progetto sperimentale mangiaplastica”. D.G.C. n° 22 del 07.03.2024

Autorizzazione uso locali edificio fieristico per fiere “ Sele in Food 2024”. D.G.C. n° 20 del 07.03.2024

Cammino di San Guglielmo : infrastrutturazione e valorizzazione : adesione e approvazione dello schema del protocollo di intesa e autorizzazione alla sottoscrizione. D.G.C. n° 14 del 29.02.2024

Autorizzazione uso locali edificio fieristico per l’evento selefun del forum dei giovani – provvedimenti. D.G.C. n° 13 del 22.02.2024

Bando per la realizzazione di attività culturali in favore degli italo-discendenti nel mondo da attuare in occasione del “2024 – Anno delle Radici Italiane”. Approvazione dello schema di progetto e del protocollo d’intesa finalizzato alla stesura di un progetto per la valorizzazione delle radici, delle comunità e dell’identità territoriale.
D.G.C. n° 09 del 25.01.2024

Adesione al Tourism Digital Hub del ministero del turismo per inserimento dati sul portale www.italia.it approvazione accordo di adesione e interoperibilita’ tdh per pp.aa. D.G.C. n° 08 del 25.01.2024

Lavori di sistemazione interna Museo delle Macchine di Leonardo area circostante Museo delle Acque. D.G.C. n° 75 del 21.12.2023

“Fondo per i piccoli comuni a vocazione turistica” ex art. 1, co. 607, l. 197/2000 per interventi innovativi nell’ambito dell’accessibilita’, della mobilita’, della rigenerazione urbana e della sostenibilita’ ambientale – approvazione proposta progettuale associata”risorse, patrimoni, culture – nuove offerte di fruizione tristica per l’alta valle del sele” candidato a finanziamento in risposta all’avviso pubblico del ministero del turismo prot. 11013/23 del 07/06/2023. D.G.C. n° 69 del 11.12.2023

Adesione al progetto “Bandiera arancione” Touring Club Italiano. Provvedimenti. D.G.C. n° 66 del 11.12.2023

Bando Anci “Link! connettiamo i giovani al futuro” presa atto finanziamento progetto “Museamo – Turismo, passione giovane!”. Comune di Caposele (AV) D.G.C. n° 62 del 16.11.2023

“Intervento di valorizzazione del monumento dei caduti tramite installazione di soluzioni di illuminazione a led”. approvazione progetto di fattibilità tecnico economica” – nomina r.u.p. – adesione “avviso pubblico relativo al fondo a sportello per sostenere iniziative degli enti locali e degli enti gestori di beni monumentali a garantire un’adeguata illuminazione architettonica esterna ai monumenti. D.G.C. n° 37 del 13.09.2023

Festival degli artisti di strada 2023 – atto di indirizzo. D.G.C. n° 36 del 01.09.2023

Approvazione Calendario estivo 2023, concessione patrocinio, contributi economici e non economici. D.G.C. n° 32 del 31.07.2023

Approvazione progetto esecutivo –“interventi di sistemazione arredi urbani in localita’ Materdomini” nel Comune di Caposele – cup J37G23000040005 – decreto 14 gennaio 2022 – Annualita’ 2023. D.G.C. n° 26 del 31.07.2023

Evento Trail Running delle 7 Fontane, 2 luglio 2023 – finali nazionali uisp – concessione patrocinio – provvedimenti. D.G.C. n° 15 del 26.06.2023

Concessione patrocinio e autorizzazione all’uso a titolo gratuito della localita’ Bosco Difesa per manifestazione scout. D.G.C. n° 13 del 26.06.2023

Indirizzi per la partecipazione all’avviso pubblico del fondo di riparto dei piccoli musei di cui all’art. 1 comma 359 della Legge 27 dicembre 2019, n.160 anno 2023- progetto Museo a piccoli sorsi. D.G.C. n° 6 del 15.06.2023

Indirizzi per la partecipazione all’avviso pubblico del fondo di riparto dei piccoli musei di cui all’art. 1 comma 359 della Legge 27 dicembre 2019, n.160 anno 2023- progetto Leo In Luce. D.G.C. n° 5 del 15.06.2023

Avviso “Programma unitario di percorsi turistici di tipo culturale, naturalistico, ed enogastronomico di portata nazionale e internazionale periodo di svolgimento giugno 2023 – maggio 2024 (dgr n. 176 del 04/04/2023) – programma operativo complementare (poc) 2014-2020 linea strategica “rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura”. Approvazione Schema Protocollo di Intesa “EXEMPLA – Il territorio si fa storie” – Provvedimenti. D.G.C. n° del 05.06.2023

DELIBERE DI CONSIGLIO COMUNALE 

Approvazione ex art. 30 del dlgs.n.267/2000 dello schema dl convenzione per la costituzione di un soggetto unitario ai fini della strategia nazionale per le aree interne e del piano nazionale di rinascita e resilienza. provvedimenti. D.C.C. n° 15 del 21.05.2024

 

Il perché di questa scelta, il perchè rimetto questa firma per Caposele.

5 anni fa mi proponevo alla nostra Comunità per la prima volta ad amministrare Caposele e scrivevo che tutto si può fare.

5 anni fa scrivevo come immaginavo il turismo a Caposele e oggi vedo che molte di quelle cose sono realtà.

Ed è questo che oggi continuo a ribadire, con tutta la forza che ho: si può fare.
Lo abbiamo dimostrato e voglio continuare a dirlo, forte, che anche qui si può vivere bene ed essere felici.
Qui si può realizzare il nostro futuro, costruire ciò che desideriamo, vedere crescere i nostri figli e nipoti, vedere invecchiare i nostri genitori. Ed è giusto che sia così, è perfetto così.

Il motivo di questa mia conferma di impegno per Caposele è quindi questo, continuare a lanciare il messaggio, ancora più forte e lontano, che tale territorio può e deve credere in un futuro migliore, per noi e per i nostri figli.

Rimetto la faccia e la firma perchè i 5 anni passati mi hanno dato ancora più la consapevolezza che gli strumenti che abbiamo, le conoscenze che possediamo, le intuizioni e le idee che questa squadra sta portando avanti con convinzione sono quelle giuste per tutti noi, lo sono state per 5 anni e lo saranno per i prossimi 5.
La mia convinzione nasce dalla consapevolezza che le nostre risorse, la nostra Acqua, il nostro Santuario, i nostri cervelli, case, strade, monti, fiumi, giovani, padri, madri e le famiglie tutte, sono la nostra forza, che hanno bisogno di diventare comunità ancora di più, di essere ancora più uniti sotto un unico obiettivo: il benessere e la crescita di tutti, la coesione e la pace sociale.

In questi 5 anni ho visto crescere tale consapevolezza, ho visto camminare insieme a noi persone con questa stessa convinzione di futuro, che hanno abbracciato con noi l’idea di comunità e che ora meritano di vedere in me, in noi, la stessa convinzione di 5 anni fa, la stessa determinazione nel raggiungere obiettivi straordinari per Caposele.

Questi i perchè di questa rinnovata firma, una firma che sancisce ancora una volta che quello che so fare è a disposizione della nostra Comunità, che serve a darmi la forza di guardare con orgoglio, un giorno, mio figlio e dirgli che ho fatto tutto quello che era in mio potere per rendere migliore il posto che amiamo, e che qui anche lui potrà sognare.

Prometto, come 5 anni fa, impegno, dedizione, idee, innovazione.
Come 5 anni fa, non chiedetemi altro, perché altrimenti non sarò io.

Caposele ha bisogno dei colori della PrimaVera ancora, oggi come ieri e dal 16 di maggio in poi, e per tutto il tempo che sarà necessario per correre verso la definitiva rinascita.

Io sono pronto.
Noi siamo pronti.
Insieme, sarà di nuovo PrimaVera!

Coraggio, innovazione e comunità. La mia Caposele futuristica.

Ammetto che scrivere dell’argomento “10 proposte concrete per Caposele” per questo numero, da Assessore in carica, non è stato semplice vista la facilità con la quale, qualsiasi cosa io scrivessi, sarebbe poi stata facilmente esposta alla frase “Ma sei Assessore, avresti potuto farlo”. 

In realtà però, di cose e di proposte per la nostra Comunità ce ne sono sempre tante e forse il mio punto di vista può essere meno sognatore e più realista, alla luce dell’esperienza che sto maturando e che si avvia alla conclusione.

Non ho paura, dunque, di raccontare la Caposele che vorrei e che da Amministratore, in parte, ho contribuito a costruire. 

La mia Caposele del futuro si può sintetizzare, dunque, in tre parole: Coraggio, Innovazione e Comunità. Parole cariche di significato e che contengono al loro interno numerose sfumature. 

Coraggio: vorrei una Caposele capace di credere in se stessa, coraggiosa, che raccoglie le forze migliori e le mette in campo sbaragliando l’idea che per rimanere qui ci sia bisogno del santo in paradiso. Propongo ai giovani e meno giovani di crederci senza aver paura di fallire, con caparbietà e convinzione perchè c’è una comunità che vi accompagna e ci crede con voi. Qualcuno lo ha già fatto, è la dimostrazione che il coraggio premia. 

Innovazione: un paese sempre più veloce e capace di sorprendere se stesso e gli altri. Propongo sempre più digitale, sempre più connessioni ad internet efficienti, capaci di costruire opportunità per tutti. Innovazione anche di idee, luoghi, metodi, competenze, professioni. C’è da abbandonare l’antica idea del posto pubblico come unica soluzione per rimanere: propongo un paese che pensa e innova, capace di parlare al futuro e non al passato, con un linguaggio semplice e diretto, comprensibile, senza ricorso a citazioni ma fatto di pensieri e azioni.

Comunità: basta vecchie logiche e contrapposizioni. Questi anni hanno dimostrato che il nostro paese è capace di fare grandi cose solo se unito. Propongo un pensiero di paese unitario, volto a superare le logiche dei personalismi, degli individualismi e dell’arrivismo, puntando davvero e solo al bene di tutti.  

Tutto molto aulico, ma tutto molto vero a mio avviso. Un paese che, in una sola frase, vuole andare verso il futuro unito.

Ma ora, in modo concreto, metto sul piatto le mie 10 proposte, come chiesto dalla redazione. 

5 sono di interesse generale:

1. Le persone e la comunità al centro di tutto, prima loro poi il resto;

2. Lo spazio per la gente, i giovani, i bambini e le famiglie, più isole pedonali, più parchi giochi, più luoghi accessibili nella natura, più luoghi d’incontro;  

3. Più digitale, sempre più digitale: servizi accessibili da smartphone, pagamenti online, dati aperti. Una Pubblica Amministrazione più vicina al cittadino e più accessibile da casa; 

4. Sempre più turismo sostenibile, rispettoso dell’ambiente, a impatto zero; 

5. Maggiore accessibilità alla cultura, con al centro la struttura del Museo delle Acque, mostre, eventi, iniziative dedicate ai bambini. 

5 legate al mio Assessorato, quello del Turismo, su cui ho già iniziato a lavorare: 

6. Più territorio e sempre meno campanilismo: maggiore rete, più sforzi e dialogo tra pubblico e privato, biglietto unico integrato tra le attrazioni dell’Alta Valle del Sele e dell’Alta Irpinia;

7. Apertura di altri siti di interesse turistico sul territorio comunale e ampliamento degli orari di apertura degli attuali: penso a rendere accessibile turisticamente il Campanile di Caposele e la Chiesa di San Vito nella frazione di Materdomini;

8. Potenziare il ruolo dell’Infopoint di Materdomini, struttura che deve assumere una posizione di coordinamento e gestione di tutti i servizi turistici oltre che delle azioni di promozione territoriale;

9. Maggiore promozione e presenza in fiere di settore, cosa che non è stata possibile con la pandemia; 

10. Più montagna, più sentieri, più aree attrezzate nel rispetto della natura, ancora più servizi a supporto della Frazione di Materdomini. 

Tutto ciò contornato da competenza che, insieme alla coerenza, sono fondamentali per amministrare. 

Molti processi di quelli elencati sono stati avviati, alcuni necessitano ancora di tempo e continuità di esecuzione nella speranza che, dopo di noi, non vengano stravolti e cancellati per ricostruire, perdendo tempo a discapito della comunità.

Tutto il resto, strade, acquedotti, opere, eventi stratosferici, ponti, servizi eccellenti, illuminazione pubblica e sogni fantascientifici potrei elencarli, ma li lascio agli altri: non mancheranno in questo numero. Saranno tutti validissimi e tutti hanno il diritto di essere espressi, tutti li vogliamo: conserverò questo numero con la lista nella speranza di vederli realizzati. 

Ma è l’idea di come intendiamo la società che, a mio avviso, deve essere la nostra visione della Caposele che vogliamo, quella che mi auguro tutti possano perseguire e condividere. 

In bocca al lupo Caposele. 

Intervento assemblea pubblica 06012023

Propongo, integralmente, il mio intervento dell’incontro pubblico del giorno 06012023.

Buonasera a tutti.

Stasera dopo 5 anni, dopo 4 anni e mezzo, è giunta forse l’ora di raccontarvi quanto il nostro lavoro, il mio lavoro, il lavoro dell’assessorato al turismo, ha portato a dei cambiamenti, a quanto Caposele è cambiata sotto questo punto di vista. 5 anni fa questa Amministrazione si era proposta, per quanto riguarda il settore turistico, con una frase, con una locuzione avverbiale che diceva “Non improvviseremo”, il turismo non sarà improvvisazione e si baserà su tre concetti:

la prima, il faro la destagionalizzazione. Provare a portare turisti durante tutto l’anno.
la seconda era la professionalità quindi affrontare la gestione del settore turistico con professionalità, con competenza.

la terza era la promozione, la promozione soprattutto di carattere digitale.

Ed è quello che abbiamo fatto, è quello che in questi 5 anni abbiamo perseguito con costanza, con perseveranza.

La destagionalizzazione. L’obiettivo è stato raggiunto. Come abbiamo fatto? Abbiamo costruito altra offerta turistica, un’offerta turistica integrata con il territorio che desse la possibilità di andare a prendere turisti diversi rispetto a quelli che abbiamo già e quindi abbiamo allargato la fetta di target, quindi di persone, che vengono Caposele. Ma come abbiamo fatto? Abbiamo costruito, ad esempio, una parete di arrampicata: 25 vie sulla roccia di San Vito che attraggono gli arrampicatori un target specifico di turisti diverso.

Abbiamo sistemato, migliorato, reso fruibile turisticamente, l’anello delle 7 fontane arrivando ad altri target di turisti, turisti diversi. Abbiamo supportato eventi al di fuori delle classiche date turistiche stagionali e mi riferisco, ad esempio, alla festa della musica che si tiene a giugno all’albero di Natale che si tiene a dicembre al trail delle 7 Fontane che si tiene a luglio. Eventi specifici in mesi differenti dall’alta stagionalità, che sappiamo essere agosto settembre ottobre, che ci hanno permesso di creare movimento e flusso di persone in periodi che non erano classici. A ciò si aggiungono le fiere. Grazie all’utilizzo e all’attivazione del centro fieristico abbiamo dato la possibilità a giovani di offrire ulteriori eventi in periodi, come per esempio novembre con la fiera degli sposi e il Sele in Food che si tiene ad aprile, ringrazio ancora gli organizzatori. Abbiamo, in sostanza creato​ le condizioni​ affinchè ci potessero essere turisti, non più concentrati in 3 mesi l’anno, per bensì in 10 mesi l’anno.

Quindi serenamente posso affermare che Caposele oggi, ha turisti da aprile a dicembre.

Turisti che sono diversi dal turista religioso e che vengono qui a conoscere e incrementare il turismo per Materdomini, che fruiscono delle sue strutture, della ristorazione e degli alberghi, che già abbiamo e che già offriamo in maniera eccellente. Tutto ciò grazie a nuove risorse che abbiamo messo al centro.

Il secondo punto su cui avevamo fondato il nostro programma elettorale in termini turistici era la professionalità. Lavorare dal punto di vista professionale nel settore turistico che cosa significa? Significa costruire un sistema organizzato di accoglienza. E Materdomini oggi, con Caposele è un comune turisticamente organizzato e organizzato sotto diversi punti di vista. Dal punto di vista dell’informazione turistica perché abbiamo un infopoint aperto 6 giorni sul 7, all’interno del quale ci sono delle persone (retribuite grazie al servizio civile, anche questa cosa attivata) che rispondono alle esigenze dei turisti che vengono sul territorio, che chiamano il numero di telefono, che scrivono un’email o che ci contattano social network. Sostanzialmente accogliamo e diamo informazioni turistiche in modo chiaro.

Siamo organizzati perché? Perché i nostri servizi turistici oggi sono strutturati. A Caposele c’è un gruppo di ragazzi, formati, professionali, disponibili, che è in grado di gestire e di accogliere le persone all’interno delle Sorgenti e dei Musei in determinati orari d’apertura. Quindi abbiamo un sistema di accoglienza che porta le persone in giro per il nostro comune, e lo fa sia per Materdomini che per Caposele.

In più siamo una struttura organizzata perché siamo in grado, ad oggi, con il potenziamento del corpo dei vigili urbani e con tutto quello che riguarda la gestione dei grandi flussi che arrivano sulla Frazione di Materdomini, di gestire in maniera accorta e precisa la un grande flusso di persone. Questo è possibile anche grazie alla rivisitazione urbanistica del centro di Materdomini e alla sua organizzazione del traffico attraverso il senso unico e l’istituzione della ZTL, senza tralasciare la grande trasformazione di corso San Alfonso e dell’ingresso monumentale, che saranno sicuramente oggetto degli interventi successivi. Terzo ed ultimo punto che avevamo sottolineato in campagna elettorale che è, che è stato e che sarà parte integrante del nostro lavoro è la promozione.

Promozione che significa? Significa che noi dobbiamo essere in grado di uscire dal nostro comune per appunto promuovere le nostre bellezze: lo abbiamo fatto. Oggi abbiamo una vetrina chiara on-line che il nostro sito www.visitcaposele.it completo che dà informazioni a 360° che ad oggi ha raggiunto la bellezza di 20 mila visite da quando è stato aperto. Abbiamo i social network Facebook intorno ai 10000 fan Instagram intorno ai 1000 in continua crescita. Ma soprattutto, e questa è una notizia che di do questa sera, finalmente grazie al lavoro immane fatto in questi anni di organizzazione, gestione e costruzione di un’immagine turistica e di una serie di servizi turistici che vi ho già raccontato, siamo in grado di uscire dal nostro piccolo e di proporci a livello internazionale. Lo faremo finalmente, perché soltanto ora in questo momento dopo tanti anni di lavoro, siamo in grado di poter portare la nostra realtà al di fuori, andremo alla borsa internazionale del turismo di Milano che si terrà il 12 il 13 e 14 di febbraio 2023. Ci andremo con un nostro spazio, quindi con un nostro stand, e saremo a fianco che città come Pompei, come Napoli, di fronte allo stand della Regione Campania. Caposele starà nel posto dove merita di stare, oggi e nei prossimi anni.

Ma cosa significa tutto ciò? In cosa si traduce tutto quello che abbiamo fatto? Si traduce in numeri, numeri che sono chiari. L’anello delle Sette Fontane in 3 anni di attività ha portato più di 1000 persone in montagna. Ci sono centinaia di persone che utilizzano la parete di arrampicata di San Vito. Abbiamo, da quando è stato firmato l’accordo con l’Acquedotto pugliese nell’aprile del 2021, fatto 10000 ingressi alle Sorgenti del Sele, 500 soltanto giorno di Ferragosto del 2022. In tal senso qual è la differenza con il passato? Il SIMU, il vecchio sistema di gestione dalla sua nascita, in 8 anni, dal 2012 e fino al 2019, ha prodotto circa 9.000,00 euro di incassi, ovvero circa 1.000,00 euro l’anno. Con l’accordo sulla gestione delle Sorgenti, incassiamo, ogni anno 20.000 euro dall’Acquedotto, oltre che gli introiti dei biglietti. Perché abbiamo fatto anche questo: oggi per entrare alle Sorgenti c’è un biglietto di ingresso che, da quando è stato istituito (il primo di settembre 2022) ha già portato 3.000 euro nelle nostre casse. In sintesi, e in proiezione, il SIMU generava 1.000,00 l’anno di incassi, la nostra gestione ne genera 30.000,00, ogni anno.

Oggi Caposele ha una realtà turistica organizzata dove il turista arriva, è accolto, accettato è informato e coccolato. Era l’obiettivo da raggiungere che ci permetterà nei prossimi anni di poter guardare meglio al potenziamento di tutto ciò e quindi già immagino il nostro futuro. Un futuro immediato con il continuo allargamento dell’offerta turistica: penso a all’immediata apertura del museo delle acque che avverrà a marzo, suppongo il 22 di marzo, la giornata mondiale dell’acqua. Già sto immaginando e immagino a come continuare ad allargare l’offerta turistica. Penso ad esempio al campanile, al campanile di piazza sanità, alla possibilità di renderlo accessibile e quindi di poter permettere alle persone di salire sopra e di vedere Caposele dall’alto.

Penso la resa accessibile della Chiesa di San Vito dove si può vedere il panorama dell’alta Valle del Sele, penso a come continuare il lavoro già iniziato con le Pro Loco e con i comuni limitrofi quindi di potenziare la rete comuni limitrofi, ampliare tutto quello che è il lavoro di squadra da fare con i comuni. Abbiamo già iniziato, abbiamo costruito lo scorso anno, lo sapete, una brochure con 12 comuni, molto apprezzata da chi ci visita, dove si trovano tutte le informazioni turistiche: sono disponibili qui su sul tavolo.

Penso a come allargare l’offerta turistica andando ad ampliare ancora di più la sentieristica di montagna, quindi oltre all’anello delle 7 fontane fare altri sentieri. Anche qui abbiamo ricevuto un finanziamento di € 400.000 che ci permetterà di andare avanti anche su questo punto.

Penso a quanto sarà importante andare ad intervenire sulla seconda parte di Corso San Alfonso, quella dopo il tabacchino e la curva del Gerry Pub, perché lì abbiamo un altro affaccio sulla Valle del Sele che merita un intervento e un miglioramento.

Così come sarà necessario fare qualcosa sull’area Saure e sull’area Castello, dove oltre al campanile abbiamo un altissimo potenziale storico e culturale che dovrà assolutamente tornare al centro del tema politico.

E con questo mi avvio alla conclusione. E’ per tutti questi motivi che posso serenamente dire che questa Amministrazione dal punto di vista del turismo non ha nulla da rimpiangere, se non il tempo perso per pandemia. Che ci ha sicuramente rallentato ma che non ci ha fermato e che per questo merita ancora fiducia dovremmo continuare, dovremmo continuare, su questa strada perché la torta sicuramente corretta.

Per questo io sono a disposizione del Sindaco, se lo vorrà, e sono a disposizione di questa nostra comunità per continuare insieme il progetto della Primavera.

Grazie.

Qui il video dell’intervento
Video integrale dell’intervento

Faccio un bilancio dopo 3 anni di mandato: il perché continuo.

Sono a 3 anni dall’11 giugno 2018, data in cui i nostri cittadini ci hanno dato largo mandato di amministrare Caposele, e credo sia doveroso fare un bilancio dell’attività per dar conto ai cittadini.
Quando 3 anni fa ho deciso di appoggiare la causa del Sindaco Lorenzo Melillo ho scritto i perché della mia scelta (che ripropongo qui)  e oggi non posso che confermarli in pieno.

Nel 2018 non immaginavo di dover amministrare con una pandemia mondiale che tutto ha cambiato, ma la sfida è importante e sono certo di poter confermare il mio impegno, insieme alla nostra squadra. Questi 3 anni hanno consolidato quello che pensavo: per fare il salto ci vuole tempo, quello che ho sempre detto essere necessario per costruire un futuro migliore per tutti. Sono stati 3 anni complicati, fatti di tanti km, di ore passate a studiare e di weekend passati a scrivere: amministrare richiede passione, impegno, lavoro e studio. Richiede condivisione e comunità. Io ne ho messo tanto di impegno, anche a distanza, senza mai pensare ad altro.
Oggi dopo 3 anni raccolgo la difficoltà di gestire una macchina amministrativa da rinnovare, che necessita di essere seguita in ogni passo, risultato di un’incapacità di prevedere un rinnovo della Pubblica Amministrazione da parte del Governo Centrale che oggi i piccoli Comuni scontano. Ciò significa che tra le tante cose spesso, se vuoi fare, devi scrivere anche gli atti, pensare all’impossibile, lavorare con gli amici h24: così faccio, così ho fatto e così farò ancora.

In questi 3 anni ho lavorato per mettere insieme i pezzi dei settori che mi sono stati affidati, costruendo progettualità, avendo finanziamenti, aspettandone altri, lavorando fianco a fianco con la Giunta e il Consiglio per il bene di tutti su innovazione, turismo, giovani. Non negando la mano al Consigliere e al Cittadino che te la chiedesse.

Non nascondo la soddisfazione dei tanti finanziamenti ricevuti e dei tanti atti fatti approvare, dei regolamenti e delle idee messe in campo, volte a costruire un’offerta turistica più ampia che guardi all’ambiente, al fiume, alla montagna e a San Vito, concentrandosi sul rilancio e sul miglioramento dell’accoglienza e dei servizi della località turistica di San Gerardo attraverso un brand chiaro (VisitCaposele), una presenza digitale forte, ponendosi come riferimento rispetto a tutto ciò che circonda Caposele, inclusi i Comuni vicini.

Un’idea di turismo e di paese che viaggia con la testa alta, guardando ad orizzonti lontani e al territorio: un’idea di paese con un futuro roseo per chi lo vive e lo visita. 

Una visione che viene dall’aver vissuto una città, Matera, che amo e che è il mio esempio di come i sogni possano realizzarsi e di come per crescere bisogna guardare lontano e credere nell’impossibile, anche se oggi a Matera non ci vivo più.
Matera la ringrazio perché mi ha dato competenze e la visione che ora a Caposele posso utilizzare, e sono felice di poterle concedere alla mia comunità.
Abbiamo lavorato tanto e sodo, costruito cose che spero vedano la luce presto,  abbiamo avuto risultati inaspettati che ti riempiono d’orgoglio, riempiono d’orgoglio me, la mia maggioranza e tutti i ragazzi che mi stanno aiutando in questo difficile compito (che non finirò mai di ringraziare).
A poco più di metà mandato posso dire di avere l’obbligo e il dovere di continuare, devo continuare vista la mole di lavoro fatto e pubblicato sul mio blog in piena trasparenza, elemento che mi ha sempre contraddistinto, definendo nel dettaglio delibere, atti proposti e fatti approvare, senza difficoltà.
Non nasconderò mai nulla, anche nei prossimi due anni che rimangono del mio mandato e del nostro mandato.
Penso che la trasparenza sia la miglior arma da mostrare, senza anonimato, senza macchia, lasciando al cittadino la possibilità di giudicare.
Così si costruisce un futuro migliore per tutti, ne sono sicuro.

La Primavera c’è, Caposele fiorisce anche così.

Qui un resoconto di tutto ciò che è stato.
Delibere proposte e approvate.
Progetti approvati.
Progetti in attesa di finanziamento.



Delibere di Consiglio e di Giunta proposte e approvate 2018-2023.

Come si misura il lavoro di un Consigliere Comunale?
Ho sempre pensato che si valutasse anche dal numero di atti che riesce a portare avanti e a far approvare.
Per questo pubblico tutto il mio lavoro da Consigliere Comunale svolto dopo metà del mio mandato, nel pieno della trasparenza.
Ecco, infatti, l’insieme dagli atti da me proposti e approvati da Consiglio e Giunta del Comune di Caposele (AV).
Li ringrazio.

Delibere di  Consiglio Comunale 
Approvazione regolamento del “Sistema dei servizi di accoglienza, informazione e promozione dei Musei Civici Comunali, delle Sorgenti del Sele e dei Servizi Turistici del Comune di Caposele”. D.C. n°9 del 03.03.2022
Approvazione regolamento per l’utilizzo delle vie d’arrampicata monotiro e di più tiri. Provvedimenti. D.C. n°16 del 27.05.2021
Distretto rurale del buon vivere: Cibo, acqua e salute – Diras Provvedimenti. D.C. n° 15 del 27.05.2021
Adesione al Consorzio per l’Innovazione e lo sviluppo locale, la promozione della cultura, della ricerca e degli studi Universitari “C.I.R.P.U.” – Approvazione statuto e convenzione ex art. 30 del DLGS n.267/2020.  D.C. n°24 del 17.09.2020.
Adesione Fondazione Sistema Irpinia D.C. n° 13 del 04/06/2020;
Approvazione Nuovo Regolamento Forum dei Giovani D.C. n° 2 del 22/05/2020;
Approvazione Carta Europea dei Giovani;
Approvazione Regolamento Gestione Centro Fieristico;
Adesione al progetto del Gal “I sentieri del buon vivere” a valere sul bando “Tipologia di intervento 19.2-7.5.1”.

Delibere di Giunta Comunale
Misura 1.4.3 “adozione app io” comuni aprile 2022 – cup j31f22001250006 approvazione progetto “adozione app io”. D.C.G. n° 23 del 03.03.2023.
Misura 1.4 “ esperienza del cittadino nei servizi pubblici comuni ( aprile 2022) – cup j31f22000520006 – approvazione progetto “realizzazione degli interventi di miglioramento dei siti web delle pa e di eventuali servizi per il cittadino. D.C.G. n° 22 del 03.03.2023.
Approvazione del progetto ai fini della partecipazione al bando anci “link! connettiamo i giovani al futuro”. D.C.G. n° 15 del 20.02.2023.
Progetto visitcaposele card- card di promozione del territorio – atto di indirizzo. D.G.C. n° 13 del 02.02.2023.
Avvisi per la digitalizzazione a valere sulle risorse del pianonazionale di ripresa e resilienza (pnrr). pa digitale 2026″next generazione eu” – presa d’atto finanziamenti concessi in favore del Comune di Caposele e nomina RUP. D.G.C. n° 12 del 02.02.2023.
Approvazione protocollo d’intesa tra il Comune di Caposele ed Enel per Mobility s.r.l. per la realizzazione di una rete di ricarica elettrica per i veicoli in ambito urbano. D.G.C. n° 8 del 30.01.2023.
Attuazione piano strategico del turismo caposele 2023. partecipazione alla borsa internazionale del turismo di milano 2023 (bit). atto di indirizzo. D.G.C. n° 157 del 29.12.2022
Approvazione schema di protocollo d’intesa attuativo dell’accordo quadro”sistema irpinia” finalizzato a disciplinare il funzionamento e la gestione del centro di coordinamento territoriale c.d.”sistema irpinia point” del distretto culturale n. 19 istituito nel comune. D.G.C. n° 150 del 21.12.2022
Concessione contributi Associazione “Un Albero per Tutti”. D.G.C. n° 148 del 01.12.2022
Bando montagna italia – intervento per il rilancio del turismo montano italiano, attraverso adeguamenti infrastrutturali, pianificazione e promozione dei prodotti turistici in ottica di sostenibilità – approvazione schema patto di collaborazione “DMO Cammino di San Guglielmo”. D.G.C. n° 119 del 29.09.2022
Bando montagna italia – intervento per il rilancio del turismo montano italiano, attraverso adeguamenti infrastrutturali, pianificazione e promozione dei prodotti turistici in ottica di sostenibilità – approvazione schema patto di collaborazione “InfoIrpinia APS. D.G.C. n° 118 del 29.09.2022
Disposizioni attuative dell’articolo 1, comma 350, della legge 30 dicembre 2021 n. 234, concernente contributi alle biblioteche per acquisto libri. decreto del ministero della cultura n. 8 di data 14 gennaio 2022 e d.d.g. n. 502 del 11.07.2022. presa d’atto del contributo ministeriale concesso e impegno di spesa per acquisto libri per la biblioteca comunale. D.G.C. n° 106 del 07.09.2022
Approvazione calendario estivo 2022. concessione patrocinio e contributi. Provvedimenti. D.G.C. n° 95 del 04.08.2022
Comitato nazionale promotore dell’iniziativa “2023 anno del turismo di ritorno. alla scoperta delle origini” autorizzazione al sindaco a sottoscrivere la lettera di adesione. D.G.C. n° 71 del 06.06.2022
Servizio Civile Universale – Avvio Di Progettazione – Annualita’ 2022 – Provvedimenti. D.G.C. n° 70 del 06.06.2022
Adesione al progetto “Hearth” per la valorizzazione del territorio di Caposele. D.G.C. n°61 del 19.05.2022
Approvazione dello schema del documento di intenti per la condivisione di finalita’ e intenti per la promozione di azioni sperimentali finalizzate alla sottoscrizione del contratto di fiume sele tanagro, di cui alla d.g.r. n. 314 del 09/07/2019 sottoscritto tra il soggetto capofila e i soggetto attuatore. D.G.C. n°59 del 19.05.2022
Proposta implementazione treno passeggeri periodo estivo scalo ferroviario di Contursi Terme (SA) D.G.C. n°58 del 19.05.2022
Sistema dei servizi di accoglienza, informazione e promozione dei musei civici comunali, delle sorgenti del sele e dei servizi turistici del comune di caposele. – definizione tariffe, orari di ingresso e atto di indirizzo – D.G.C. n°51 del 28.04.2022
Approvazione del progetto locale di rigenerazione culturale e sociale “fare cultura con la tradizione dei prodotti agroalimentari tradizionali, rigenerazione dei borghi di caposele e aquilonia in alta irpinia” da candidare in forma aggregata da parte dei comuni di caposele e aquilonia al bando PNRR Missione 1 Digitalizzazione, Innovazione di Piccoli Siti Culturali, Patrimonio Culturale 4.0 (m1c3) Misura 2 rigenerazione di piccoli siti culturali, patrimonio culturale, religioso e rurale, investimento 2.1: Attivita’ dei borghi storici, finanziato dall’Unione Europea Next Generation EU. D.G.C. n°26 del 14.03.2022
Protocollo d’intesa fra i Comuni di Caposele e Aquilonia per la partecipazione in aggregazione fra di loro al Bando PNRR Borghi (Intervento 2.1. “Attività dei Borghi”) – Linea B del Ministero della Cultura. Approvazione. D.G.C. n° 17 del 18.02.2022
Avviso pubblico per la selezione di interventi pubblici e privati da inserire nel progetto pilota da presentare a cura del soggetto responsabile del Patto Territoriale Sele Tanagro. Adesione del Comune di Caposele in qualità di partner, alla proposta progettuale “Sele Tanagro Eco Smart Ways” – Provvedimenti. D.G.C. n° 9 del 07.02.2022
Biblioteche – Decreto del Ministro per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo n. 191 del 24 maggio 2021 di riparto del Fondo emergenze imprese e istituzioni culturali destinato al sostegno del libro e dell’intera filiera dell’editoria libraria. Presa atto fondi e indirizzo al Responsabile. D.G.C. n° 102 del 15.10.2021
Avviso pubblico interventi di potenziamento centro estivi per minori – Art. 63 D.L n. 73/2021 – Atto di indirizzo. D.G.C. n° 80 del 26.07.2021
Proposta produzione lungometraggio “Fate Voi”. Concessione patrocinio e sostegno alla PittiMovie Italia srls. D.G.C. n°67 del 28.06.2021
Concessione patrocinio gratuito calendario escursioni anello 7 fontane 2021 e autorizzazione uso a scopo promozionale del sito www.visitcaposele.it. D.G.C. n°53 del 26.04.2021
Accordo Acquedotto Pugliese S.p.A. – Comune di Caposele. Promozione turistico culturale e gestione ingressi Sorgenti Sanità. Presa d’atto protocollo d’intesa sottoscritto in data 22.04.2021 D.G.C. n°50 del 26.04.2021
Razionalizzazione delle linee telefoniche della Sede Municipale di Caposele sita in Piazza Dante e del Polo Scolastico sito in Via Pianello. Atto di indirizzo al Responsabile dell’UTC. D.G.C. n° 28 del 22.03.2021. Approvazione Protocollo d’intesa “Ferrovia Eboli – Calitri”. D.G.C. n° 27 del 22.03.2021.
Approvazione schema di convenzione quadro tra il Comune di Caposele e Alma Mater Studiorum Università di Bologna per i tirocini curriculari e professionalizzanti– Provvedimenti. D.G.C. n° 24 del 08.03.2021. Servizio Civile Universale – avvio progettazione ed approvazione schema di convenzione. D.G.C. n°21 del 22.02.2021.
Approvazione schema di convenzione quadro tra il Comune di Caposele e l’Università degli Studi di Salerno per i tirocini di formazione ed orientamento “curriculare “ presso il Comune di Caposele. Provvedimenti. D.G.C. n° 19 del 22.02.2021.
Partecipazione del Comune di Caposele al Bando Educare in Comune – Progetto “Nature Detox” – Approvazione. D.G.C. n°18 del 22.02.2021.
Accordo di ricerca scientifica per lo studio e l’elaborazione di programmi di Sviluppo e Valorizzazione Turistica del Territorio e del Patrimonio Culturale del Comune di Caposele D.G.C. n° 12 del 10.02.2021. Partecipazione del Comune di Caposele al Bando Fermenti in Comune – Progetto Green_Up – Co-Crea il tuo Futuro”. D.G.C. n°8 del 27.01.2021.
BORGHI IN FESTIVAL. Adesione alla proposta progettuale denominata “Innovation Tourism. Festival del nuovo turismo” presentata nell’ambito del Bando BORGHI IN FESTIVAL della Direzione Generale Creatività Contemporanea e Direzione Generale Turismo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.  D.G.C. n° 1 del  11.01.2021.
Approvazione progetto “Nataleggiamo 2020”. D.G.C. n°108 del 21.12.2020. Approvazione progetto “Siate i benvenuti, un libro per ogni nuovo nato”. D.G.C. n° 107 del 22.12.2020.
Approvazione progetto “M’illumino meglio. San Vito sotto una nuova luce”. Approvazione progetto di fattibilità tecnico economica”- nomina R.U.P. – Adesione “Avviso pubblico relativo al fondo sportello per sostenere iniziative degli enti locali e degli enti gestori di beni monumentali diretti a garantire un’adeguata illuminazione ai monumenti”. D.G.C. n°101 del 07/12/2020.
Presa d’atto fondi Biblioteche -Acquisto libri mediante il fondo emergenze imprese e istituzioni culturali decreto legge 34 del 2020. Presa d’atto contributo – provvedimenti. D.G. n°99 del 01/12/2020.
Patrocinio e concessione Centro Fieristico Sele Sapori a San Gerardo, D.G. n° 87  del 07/03/2020.
Concessione patrocinio iniziativa Sponz Acqua 2020 – festival ideato e diretto da Vinicio Capossela. Concessione contributo- Provvedimenti. D.G. n° 75 del 31/08/2020.
Approvazione progetto Pon scuola – avviso pubblico N. 13194 del 24/06/2020 – Interventi di adeguamento e di adattamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche in conseguenza dell’emergenza sanitaria da COVID-19 – presa atto assegnazione finanziamento e nomina R.U.P. D.G. n° 78 del 03/09/2020.
Approvazione del progetto Servizio Politiche Scolastiche – Attivazione procedura per innovazione nella gestione refezione scolastica, cedole librarie e buoni libro. D.G.C. n° 59 del 22/07/2020.
Concessione contributo economico Associazione sportiva calcistica “REAL CAPOSELE” . D.G.C. n° 46 del 29/06/2020.
Approvazione progetto “Bando Borghi e Centri Storici “Avviso Pubblico relativo alla selezione di interventi finalizzati alla riqualificazione e valorizzazione turistico -culturale dei comuni delle regioni : Basilicata, Campania, Calabria, Puglia e Sicilia. Approvazione progetto esecutivo denominato “Caposele Open Culture” D.G. n° 44 del 26/06/2020.
Approvazione progetto POC 2014 -2020 Progetto “Exempla il territorio di fa storie 2019” D.G. n° 64 del 05/07/2019.
Approvazione della Campagna di Marketing 2019 VisitCaposele D.G.C. n° 131 del 12/12/2019.
Approvazione Piano Strategico del Turismo Caposele 2023 D.G. C. n° 130 del 12/12/2019.
Patrocinio e concessione Centro Fieristico Evento “SeleWedding” D.G. C. N° 134 del 12/12/2019.
Patrocinio e concessione Centro Fieristico Campo Scout 2019 D.G. C. n° 14 del 11/02/2019.
Patrocinio e concessione Centro Fieristico Chocofun, Fiera del Cioccolato 2019 D.G. C. n° 28 del 18/03/2019.
Patrocinio e concessione Centro Fieristico Primo Torneo di Scacchi 2019 D.G. C. n° 09 del 28/01/2019.
Patrocinio e concessione Centro Fieristico Mostra “Dal Sele a Matera” D.G. C. n° 50 del 27/05/2019.
Adesione al Comitato Promotore per il riconoscimento del Distretto Rurale del BUON VIVERE. Legge Regionale n. 20 del 08/08/2014 e regolamento di attuazione n.8 del 01/10/2019. D.G. C. n° 142 del 27/12/2019.
Approvazione progetto Giovani in Comune Forum dei Giovani – D.G.C. n° 137 del 16/12/2019.
Approvazione Calendario Estivo 2020 D.C.G. n° 65 del 05.05.2020.
Approvazione Calendario Eventi 2018 – 2019.
Approvazione progetto “Exempla 2019. Il territorio si fa storie. Linea Strategica Rigenerazione Urbana politiche per il Turismo e la Cultura”. D.G.C. n°64 del 05.07.2019.
Presa d’atto fondi  progetto WiFi4EU, installazione Wi-Fi gratuito per il Comune di Caposele.
Approvazione progetto Bagout Off – D.G. C. n° 33 del 26/09/2019.

Progetti presentati e in attesa di valutazione.

Intervento di valorizzazione del monumento dei caduti tramite installazione di soluzioni di illuminazione a led. Euro 26.248,95.

“Museo a piccoli sorsi”. Percorsi didattici per Bambini nel MuDeA. euro 10.000,00.

Leo_In_Luce, progetto di illuminazione interna del Museo delle Macchine di Leonardo da Vinci. euro 10.000,00

Bando “Educare in Comune” del Dipartimento per le Politiche della Famiglia – Presidenza del Consiglio dei Ministri. Progetto denominato “Nature Detox” Approvato con D.G.C. n° 18 del 22.02.2021. euro 140.500,00.

2020 anno di svolta. La nuova Caposele turistica.

Pubblicato sul n° 100 de La Sorgente.

Sono sempre stato convinto che i periodi di crisi rappresentino periodi di grandi opportunità, e la grave emergenza sanitaria che stiamo vivendo lo è sicuramente.

Allora, è necessario arrivare pronti per affrontare le nuove sfide che il turismo mondiale ci chiede, andando a lavorare su quegli aspetti che possano permetterci di cogliere le opportunità che conseguiranno a questo particolare momento storico.

Da queste pagine, che rappresentano un altro momento storico della nostra comunità, ossia il centesimo numero de La Sorgente, voglio raccontarvi cosa vedremo nel nostro Comune all’interno del settore turistico, nel 2020, per provare a ripartire con maggiore solidità nei servizi e più consapevolezza delle nostre risorse.

Dopo due anni di Amministrazione, e dopo l’approvazione del Piano Strategico del Turismo Caposele 2023, da quest’anno inizieremo a vedere i frutti di ciò che è stato seminato proprio grazie a quanto proficuamente programmato con il Piano.

Su tutte, la trasformazione della frazione di Materdomini, che con i lavori alla rotonda di ingresso della superstrada ed il rifacimento di Corso Sant’Alfonso, avrà un nuovo volto ed una conformazione urbanistica molto diversa dall’attuale, ancora più accogliente.

Continueremo ad investire su Via del Santuario, dove sarà aperto l’infopoint turistico in sinergia con la Provincia di Avelino, un servizio in più per i nostri visitatori che, grazie all’adesione alla Fondazione Sistema Irpinia, ci permetterà di avere una vetrina speciale per i nostri prodotti turistici e per tutte le bellezze di Caposele e dell’Irpinia, in un’ottica di rete da sempre auspicata e finora mai attuata.

Entro la fine dell’anno avremo la nuova immagine turistica del Comune di Caposele, grazie ad un nuovo logo turistico, un nuovo sito web responsive, nuovi materiali promozionali e, soprattutto, una nuova segnaletica turistica (grazie ad un finanziamento ottenuto dal nostro GAL “I Sentieri del Buon Vivere”) che sostituirà l’attuale, purtroppo completamente avulsa dal contesto in cui è inserita, scoordinata nei colori e nelle forme e, lasciatemelo dire, assolutamente senza senso.

Infine, i Musei di Caposele. Sono partiti e si concluderanno entro la fine dell’anno i lavori al Museo della Acque, che museo non era (viste le condizioni in cui versava), per renderlo dapprima una struttura solida e senza infiltrazioni, e infine un luogo in cui il turista possa vivere la vera esperienza di ciò che rende speciale Caposele: l’acqua.

In questo modo il nuovo Museo diventerà un’esperienza vera nel mondo delle acque, un luogo che rimarrà nei ricordi di chi lo visita, e non un’accozzaglia di fotografie.

All’interno del Museo avremo una riproduzione della Caposele di fine ‘800, una stanza immersiva delle acque, una dedicata al ciclo delle acque, all’educazione al non spreco, e un laboratorio della tradizione, dove saranno riprodotti e raccontati i prodotti agroalimentari tradizionali del nostro Comune.

Allo stesso modo, ad oggi, sono stati già conclusi gli interventi di miglioramento del Museo di Leonardo, con la ristrutturazione completa delle macchine, la costruzione di barriere a tutela delle stesse e la produzione di schede informative anche per non vedenti, oltre alla realizzazione di un’audio guida al suo interno.

L’obiettivo finale per i Musei è una riforma totale del sistema che possa rendere gli stessi facilmente fruibili anche senza accompagnamento.

La strada è ancora lunga, ma costruire un sistema turistico serio è cosa complessa, che richiede visione, strategia e tempo, non solo aperture casuali di pagine Facebook fake, duplicate e confuse, che non solo non bastano, ma sono anche dannose. Per rilanciare il turismo bisogna partire dalle fondamenta (dissestate da anni di malgoverno e assenza di lungimiranza), costruire servizi eccellenti e sistemi di accoglienza diffusa, prima di promuovere un territorio.

Ciò che, con fatica, questa Amministrazione sta facendo; e, presto, i risultati di vedranno.

gtag('config', 'UA-118997091-1');